Menu

userImg showBgrSwitcher

Sfondo creato da

userImg

Grazie!

Menu

Video “contagiosi” sul red carpet: Vimeo Festival + Awards 2012

Con l’esplosione dei contenuti video indipendenti online negli ultimi anni, è diventato evidente che il grande schermo diventerà sempre più accessibile ai cineasti indipendenti del XXI secolo. L’8 giugno, i video migliori e più originali del web hanno potuto sfilare sul red carpet di fronte al pubblico entusiasta di New York City per la seconda edizione del Vimeo Festival + Awards.

Il 20 febbraio Vimeo, il sito di riferimento in cui i cineasti emergenti possono dimostrare il proprio talento, ha presentato al pubblico il concorso di quest’anno. I partecipanti hanno inviato i propri filmati online, suddivisi in tredici categorie, per ciascuna delle quali è stato conferito un premio di 5.000 dollari. Il vincitore dell’intero concorso si è invece aggiudicato il premio finale di 25.000 dollari. In considerazione dell’eccellente qualità delle candidature di quest’anno, Vimeo ha deciso di introdurre nel concorso quattro nuove categorie: Fashion (Moda), Action Sports (Sport estremi), Advertising (Pubblicità) e Lyrical (Lirica)

2012 Vimeo Awards

Oltre a ospitare diversi partecipanti di grande talento, al Festival si sono esibiti dal vivo artisti del calibro dell’attore e musicista Reggie Watts e del fenomeno del beatboxing londinese Beardyman. Anche la giuria del concorso si è distinta per la presenza di personalità importanti dello scenario artistico, tra cui Aziz Ansari, la star di Parks and Recreation, giudice della categoria Series (Serie), James Franco, giudice della categoria Narrative (Narrativa), e Colin Greenwood dei Radiohead, che ha giudicato i video musicali.

I partecipanti al Vimeo Festival hanno ricevuto consigli professionali da veterani dell’industria cinematografica durante molti degli incontri programmati con gli artisti, mentre altri si sono cimentati nell’utilizzo dei più moderni software di editing o hanno migliorato le loro capacità di scrittura durante seminari organizzati ad hoc.

Con 14.567 candidature provenienti da 147 Paesi di tutto il mondo, il concorso si è rivelato eclettico e pullulava di talenti. Ecco un assaggio di alcuni dei video vincitori:

Il primo premio è andato al video “Symmetry”, del collettivo Everynone, che si è aggiudicato 25.000 dollari. Prodotto in collaborazione con il popolare programma della radio pubblica newyorkese Radiolab, “Symmetry” è stato visualizzato oltre 2,4 milioni di volte solo su Vimeo. Il team newyorkese Everynone, attraverso la tecnica dello split screen, ha mostrato i momenti più comuni della vita da due punti di vista, aggiungendovi un tocco di nostalgia capace di suscitare forti emozioni negli spettatori in meno di tre minuti.

La categoria Remix è dedicata ai video prodotti utilizzando sequenze di video esistenti per creare un prodotto nuovo, originale e indipendente. Jeff Desom, esperto di montaggio, ha meritato il premio Remix per il suo corto “Rear Window Timelapse.” Riprendendo un panorama in movimento con la tecnica del tilt-and-shift a partire da spezzoni del grande classico di Alfred Hitchcock del 1954 La finestra sul cortile, l’opera di Desom dona nuova vita a un film di metà Novecento in questo capolavoro creato con la tecnica del passo uno.

Nonostante la denominazione della categoria, il premio per la categoria Action Sports è andato a un corto che esplora la bellezza sconvolgente delle spettacolari coste irlandesi. Attraverso il dialogo interiore di un coraggioso fotografo-surfista, “Dark Side of the Lens” di Astray Films intreccia narrativa poetica e immagini di una natura mozzafiato per raccontare la vera storia dei cavalcatori di onde celtici.

La Malcolm Sutherland di Montreal si è aggiudicata il primo posto nella categoria Animation e il premio di 5.000 dollari per il corto “Umbra”. Ambientato in un mondo sconosciuto, il cortometraggio di Sutherland sfrutta delle forme affascinanti per condurre gli spettatori attraverso un continuum spaziale misterioso. Lo stile delle scene disegnate a mano, comune a molti film indipendenti, si proietta in maniera confortante in un’era ormai dimenticata dell’animazione.

I video inseriti nella categoria Captured dovevano rappresentare l’espressione artistica del cineasta o una sua performance. Il duo di produttori SWEATSHOPPE si è aggiudicato il premio grazie al video che descrive l’etereo “video painting” (vale a dire dipingere le pareti con vernice elettronica) degli spazi pubblici in Europa. Etichettare muri e statue da Berlino a Belgrado e oltre, questa brillante e semplice forma di street art effimera vi farà dire Perché non ci ho mai pensato prima?

Ti senti ispirato? Forse è giunto il momento di rispolverare quella sceneggiatura salvata da qualche parte nel computer. Un occhio esperto e un bel po' di impegno potrebbero catapultarti sul red carpet. Nessun problema se invece preferisci rilassarti con un sacchetto di pop corn e lasciare la regia ai professionisti. È quello che faremo noi.

Link esterni:
Vimeo Festival + Awards
Everynone
Radiolab
Jeff Desom
Astray Films
Malcolm Sutherland
SWEATSHOPPE

Condividi

facebook
googlePlus
pinterest
stumbleUpon
E-Mail
Separa più indirizzi e-mail con una virgola.

Commenti (2)

Junis Lampert

scritto da Junis Lampert | 28.03.2013 11:40

MINI is awesome!

Rodney Yates

scritto da Rodney Yates | 14.07.2012 00:18

MINI Space Mixtape: Playlist per il Sedile del Passeggero

26. novembre 2014
MINI Space Mixtape: Playlist for the Passenger Seat

Lascia il volante a qualcun altro e fai spaziare la tua mente, mentre note dolci dettano il ritmo di questo viaggio sul sedile del passeggero.

Dakar 2015: Tutto quello che devi sapere sulla MINI ALL4 Racing

17. novembre 2014
Dakar 2015: All You Need to Know About the MINI ALL4 Racing

Per una competizione come la Dakar 2015 serve un'auto in grado di affrontarla. Segui la MINI ALL4 Racing lungo tutto il percorso, dai blocchi di partenza al podio.

Rallye Rockstar: Italian Job: Avventura con la Mini Classic Henry

27. novembre 2014
Rallye Rockstar: An Italian Job Adventure with Classic Mini Henry

A volte anche le ruote girano per una buona causa: Tanya e Jason Field di Oxford hanno schierato la loro Mini Classic Henry ai blocchi di partenza del singolare rally attraverso l'Italia, in occasione del 25° anniversario dell'evento. Il ricavato è stato devoluto all'organizzazione umanitaria Variety per la mobilità di bambini bisognosi.

Slow Road: Come scovare preziosi tesori su strade meno trafficate

05. novembre 2014
Slow Road MINI Clubman

Tutti sappiamo che cosa si intende per "strada panoramica", ma nessuno riesce a spiegarne l'importanza meglio del MINI driver Benjamin Woelk di Rochester (New York), che sceglie di abbandonare l'autostrada privilegiando le "slow road". Ascolta i suoi suggerimenti e impara ad apprezzare i piaceri che regalano le strade meno trafficate.

Un tour per chi ama il brivido: le 19 strade più pericolose al mondo

13. novembre 2014
A Thrill-Seeker’s Tour: 19 of the World’s Wildest Roads

Soddisfa la tua sete di avventura con questa selezione di 19 tra le strade più pericolose del pianeta.

Alla Ricerca Dell’onda Perfetta: MINI Countryman Batte la Tempesta in Nuova Zelanda

23. ottobre 2014
In Search of Surf: MINI Countryman Outruns the Storm in New Zealand

La Nuova Zelanda offre strade perfette per il rally e spiagge magnifiche dove fare surf, due condizioni ideali per portare la MINI Countryman ed un paio di tavole Channel Islands a fare un giro tra le onde.