Menu

userImg showBgrSwitcher

Sfondo creato da

userImg

Grazie!

Menu

Qual è la vera essenza di MINI? Solo chi ne guida una conosce quella sensazione…

Il nostro viaggio comincia all’International MINI Club di Monaco di Baviera, lo snodo fondamentale della scena internazionale di MINI. Proprio qui, dopo la IMM 2010, i piloti di Mini Classic hanno cercato con determinazione di esplorare l’ “essenza MINI” – quella sensazione che comprende l’orgoglio del possesso e l’eccitazione della guida, in teoria e in pratica. Il club tedesco MINI Gang Rhön ha scelto l’International MINI Club per assolvere a questo compito, e si è messo alla ricerca della risposta.

1
© Peter Braun

I piloti sono arrivati alla guida delle loro Mini Classic, mettendo alla prova il proprio coraggio insieme ad un gruppo di professionisti. E’ stato qui che gli istruttori del club tedesco di MINI, gli ingegneri della compagnia e “piloti” dilettanti di MINI hanno trovato la risposta giusta.

1
© Peter Braun

Certe domande sono così difficili da richiedere un’analisi tecnica: per i teorici, il piacere della guida si misura esclusivamente sulla base di parametri legati alla dinamica del veicolo. Quantificare la performance di una macchina sulla base del sistema metrico classico è piuttosto semplice, perché i numeri si possono valutare facilmente. Rimane però un quesito: è possibile misurare anche il grado di piacere?

Esiste forse un modo per misurare l’entusiasmo, la soddisfazione e il senso di sfida? O per quantificare perché una piccola MINI continua a donare a chi la guida un piacere molto più grande di un SUV ultimo modello? Vi presentiamo allora Jörg Weidinger:  Jörg è un ingegnere di MINI ed è anche un esperto pilota di macchine da corsa, vincitore di vari campionati di guida veloce in salita.

1
© Axel Griesinger

Jörg ha però anche un altro merito: è stato istruttore nel primo corso di addestramento alla guida di Classic MINI organizzata da MINI. Riuscendo sempre a combinare la teoria e la pratica, è stato in grado di trasformare in pratica le leggi della fisica che stanno alla base dell’esperienza unica che si prova guidando una MINI.

1
© Peter Braun

"Tenete la scopa in orizzontale diritta di fronte a voi, all’altezza della vita. Bene, ora provate a muoverla a sinistra e a destra usando solo i fianchi” e qui fa una pausa e osserva i partecipanti, “Ora — provate di nuovo, ma questa volta tenete il manico della scopa fra le gambe." Il risultato di questo piccolo esercizio è stato sorprendente. Più si allontana la scopa dai piedi, più la cosa si fa difficile, e Jörg spiega il fenomeno in questo modo: "Questa regola può essere applicata direttamente alle vetture. I piedi rappresentano l’asse centrale — e la vettura sta sospesa fra l’asse e la scopa. Più lunga è l’estensione della parte sospesa e più la gestione della vettura si fa difficile, minore è l’estensione e più si ottiene l’opposto: agilità di guida. Ecco perché guidare una MINI è così piacevole."

1
© Alexander Dombek: www.screenstorm.com

L’idea di posizionare le ruote agli angoli della vettura si deve ad Alec Issigonis. Questo non solo fa sì che la MINI sia più spaziosa internamente, ma permette anche una migliore esperienza di guida. Gli esperimenti di Jörg sulla dinamica della vettura provano anche che non è la performance, da sola, a garantire il piacere della guida di una vettura. La Classic MINI ha motori che vanno dai 39 agli 85 cavalli. Sono numeri molto inferiori rispetto alla media delle vetture da corsa, eppure... quando la MINI si è messa a zigzagare fra gli slalom di coni, a girare intorno agli ostacoli e a mettere in mostra la propria accelerazione laterale su circuito, raggiunta esattamente in zero secondi, durante un corso di addestramento alla guida, tutti i piloti hanno sfoggiato grandi sorrisi — e Jörg sapeva perché. "Il peso ridotto della vettura e il suo centro di gravità ravvicinato al terreno la rendono estremamente facile da controllare. In altre parole, la risposta dello sterzo è immediata. Proprio questa immediatezza contribuisce molto al piacere della guida, indipendentemente dalla performance del motore."

1
© Peter Braun

Alla luce di tutto questo, è facile capire come mai il modello di vettura classica di MINI continui a riscuotere grande ammirazione — ammirazione ancora maggiore se si considera che il suo design di base è stato progettato più di cinquant’anni fa. Non c’è bisogno di molto per ottenere il massimo piacere alla guida, bastano una MINI e una bella strada piena di curve.

1
© Axel Griesinger

Dunque abbiamo forse trovato, una volta per tutte, la spiegazione del piacere che una MINI riesce a regalare. Ora non resta altro da fare che mettersi alla guida di una MINI, per capire in prima persona di cosa stiamo parlando . Solo chi ne guida una può comprendere la sensazione: lo si capisce dalla faccia del guidatore quando scende dalla macchina, dopo aver affrontato una serie di curve ad S su una strada della Svizzera a 50 chilometri all’ora.

1
© Peter Braun

Ti piacerebbe partecipare ad uno dei corsi di addestramento alla guida organizzati da MINI? Invia una breve mail all’indirizzo miniclubs-international-office@minispace.com indicando come “oggetto” "MINI Driver Training” e riceverai automaticamente tutte le informazioni sui prossimi corsi di addestramento.

Link collegati:
IMM

MINI Gang Rhön

Weidinger Motorsport

MINI Club Finder

1
© Peter Braun

Condividi

facebook
googlePlus
pinterest
stumbleUpon
E-Mail
Separa più indirizzi e-mail con una virgola.

Commenti (1)

bigagsl

scritto da bigagsl | 05.12.2010 23:05

More pics from that fantastic event you can find here: http://www.flickr.com/photos/bigblogg/sets/72157625116708419/

Rally Dakar 2015: Quarta Vittoria Consecutiva della MINI

19. gennaio 2015
Rally Dakar 2015: Fourth Consecutive Win for MINI

Ce l'ha fatta! Dopo aver percorso oltre 9000 chilometri attraverso il Sud America, Nasser Al-Attiyah ha vinto il Rally Dakar 2015 con la MINI ALL4 Racing. Per la quarta volta consecutiva, la MINI vince il rally più difficile del mondo.

Citazioni: Parole Ispiratrici dei Campioni MINI del Passato e del Presente

09. gennaio 2015
Quoted: Inspiring Words from MINI Champs Past and Present

Ascolta chi si è fatto in quattro per raggiungere il gradino più alto del podio. Secondo loro questo è ciò che serve per vincere.

Dakar 2015: MINI gioca a “Forza Quattro”

19. dicembre 2014
2015 Dakar: MINI Plays “Connect Four”

Più di 9.000 chilometri attraverso insidiose dune di sabbia, pietre traditrici, gigantesche vette andine per poi finire in uno dei deserti più aridi della terra. Chi vorrà vincere, dovrà essere preparato a soffrire. E' l'unica cosa certa di questa Dakar 2015, assieme alla voglia di MINI di difendere con successo il titolo.

In India con Una Nuova MINI: Un Epico Viaggio Inaugurale

26. gennaio 2015
India in a New MINI: An Epic First Drive

Immagina di fare un viaggio di 6.000 km attraverso l'India, toccando 14 città in 17 giorni come test drive della nuova MINI. È proprio ciò che ha fatto MINI India. Partecipa ora all'incredibile tour del subcontinente indiano.

Intervista con i creatori di una Supercar Virtuale: Presentazione della MINI Clubman Vision Gran Turismo

26. febbraio 2015
Q&A With Creators of a Virtual Supercar: Introducing the MINI Clubman Vision GT

I creatori della MINI Clubman Vision Gran Turismo condividono l'esperienza unica di collaborare in un mondo virtuale. Il fondatore di Gran Turismo Kazunori Yamauchi e il designer MINI Christopher Weil hanno una supercar virtuale che vogliono far gareggiare su un circuito reale.

La MINI Toglie dai Guai in: “Cura Contro il Comune Pendolarismo”

23. gennaio 2015
MINI Saves the Day in: “Cure for the Common Commute”

Il traffico nuoce a molti, ma è sicuramente utile per produrre fantastici sogni ad occhi aperti. Anna Dulin, designer e MINI driver di recente data, proveniente da Houston, dà vita a una fantasia molto comune tra i pendolari. Guarda un po' qui.