Menu

userImg showBgrSwitcher

Sfondo creato da

userImg

Grazie!

Menu

Profilo del mese: Zoltán Balogh

Zoltan Balogh

L’immagine inondata di sole di Zoltán Balogh è una festa per gli occhi. Il fotogiornalista ungherese ha il talento innato di saper cogliere l’essenza più autentica di persone e luoghi e di trasformare gli aspetti più ordinari, altrimenti irrilevanti, in immagini capaci di lasciare il segno. Negli ultimi anni le sue opere sono state insignite di oltre 100 premi e sono state esposte in tutto il mondo, comprese Londra, New York e Bangalore, in India.

I fan MINI Space più attenti forse ricorderanno che Zoltán è stato il vincitore del recente concorso di design “All Together Now”. Grazie alla sua straordinaria abilità, Zoltán si è aggiudicato un eccezionale viaggio nel Sud della Francia per partecipare al MINI United. Ma non si è trattato di un viaggio di solo piacere. L’abbiamo mandato in missione per immortalare l’evento attraverso il suo obiettivo. MINI Space ha potuto conoscere l’uomo nascosto dietro la macchina e siamo orgogliosi di presentare il frutto del lavoro di Balogh in Costa Azzurra.

Zoltan Balogh

Innanzitutto cosa ci racconti del tuo viaggio verso MINI United? Avevi mai partecipato ad un evento MINI prima?

Il viaggio verso MINI United 2012 è stato spettacolare, mi sentivo un privilegiato ad essere stato invitato. Sono partito con la mia ragazza dall’Ungheria e ho raggiunto Marsiglia di notte. Eravamo appena saliti sul treno quando si è fermato completamente ed è rientrato in stazione! Siamo stati fortunati perché il padre di un altro passeggero ci ha accompagnati alla nostra sistemazione in macchina. MINI ci ha offerto un motorino a noleggio per risolvere il problema di trasporto e il giorno successivo eravamo pronti a partire alla scoperta del festival MINI United e della splendida area circostante. 

Per raggiungere il Circuito Paul Ricard a Le Castellet abbiamo percorso un emozionante labirinto di strade tortuose. Nina del team MINI è stata la nostra guida personale al festival e ci ha accompagnati dietro le quinte per incontrare i The Rifles e avere un assaggio del trattamento riservato ai VIP! Non avevo mai partecipato prima ad un evento MINI ed è stato emozionante vedere tutte quelle infinite varianti di MINI. 

Dopo aver realizzato un “mini servizio” su tutte le auto, siamo ritornati sulla costa, dove ho potuto scattare molte fotografie della riviera francese. Potete saperne di più su tutti i miei viaggi visitando il mio photoblog.

Zoltan Balogh

Il tuo photoblog evidenzia uno stile definito e ad alto contrasto ed è chiara la tua preferenza per la luce naturale. Anche se la luce diretta è una delle condizioni più difficili in cui lavorare... è una scelta voluta?

Sì, è difficile ma ormai ci sono abituato. Amo lavorare con questo tipo di luce e mostrare i profili delle persone, cogliere il loro modo di muoversi. Utilizzo i filtri ottici a gradiente per equilibrare la luce solare; è l’unico modo di gestire questo tipo di contrasto tra luce intensa e ombra.

Zoltan Balogh

A quali progetti stai lavorando al momento?

Scatto fotografie ogni giorno, ormai non è più un semplice hobby, è una parte fondamentale della mia vita. Sto lavorando a quattro o cinque documentari, parallelamente alla mia attività commerciale. “Expired Time” è un documentario sulla vita dei senza tetto nei sobborghi di Budapest. Un altro progetto illustra le difficoltà della vita di ogni giorno per una coppia di giovani che vive in un quartiere povero. Si tratta di documentari fotografici di interesse sociopolitico. Negli ultimi giorni ho avviato due nuovi progetti: uno è ambientato in un riformatorio femminile mentre l’altro parla dei tossicodipendenti. Ma non tutto il mio lavoro affronta temi di questo genere: ci sono anche progetti incentrati su argomenti più frivoli, come le fotografie di una casa di riposo per ex suore. Si tratta di progetti a lungo termine ma le storie interessanti possono essere fotografate anche in un solo giorno, non si può mai sapere.

Zoltan Balogh

Oggigiorno impazza il dibattito tra analogico e digitale. Da che parte della barricata stai?

Utilizzo entrambi i sistemi. Adoro lavorare con la pellicola e attendere pazientemente di vedere i risultati. Suscita in te un’emozione completamente diversa rispetto al totale controllo del digitale. Uso sia la pellicola da 35 mm che il formato da 6x6. Gran parte del mio lavoro viene realizzato su pellicola ma dipende molto dalla mia prima impressione sul luogo che sto ritraendo. La tecnologia digitale ha il vantaggio di rendere molto più semplice l’editing e offre possibilità più ampie. Preferisco il digitale quando trovo delle ispirazioni inattese, per le mie fotografie di ogni giorno. Ma quando il progetto è una cosa seria utilizzo la pellicola.

Zoltan Balogh
Clicca una immagine per lanciare la galleria immagini (12 image)

Vuoi metterti in mostra? Fai come Zoltán e partecipa al concorso MINI Space “Strength in Numbers”. Potrai vincere preziosi premi e farti conoscere. Partecipa subito!

Link esterni:
Zoltán Balogh MINISpace
Zoltán Balogh Blog
Expired Time

Condividi

facebook
googlePlus
pinterest
stumbleUpon
E-Mail
Separa più indirizzi e-mail con una virgola.

Commenti (1)

Pa Ul

scritto da Pa Ul | 24.07.2012 00:24

Interesting to read

MINI Space Mixtape: Playlist per Concludere Serenamente L’estate

29. settembre 2014
MINI Space Mixtape: Tracks for a Leisurely Late Summer

Rilassati e guarda il sole tramontare all'orizzonte ascoltando questi sei brani che annunciano l'arrivo dell'autunno.

Citazioni: Parole Ispiratrici dei Campioni MINI del Passato e del Presente

09. gennaio 2015
Quoted: Inspiring Words from MINI Champs Past and Present

Ascolta chi si è fatto in quattro per raggiungere il gradino più alto del podio. Secondo loro questo è ciò che serve per vincere.

In India con Una Nuova MINI: Un Epico Viaggio Inaugurale

26. gennaio 2015
India in a New MINI: An Epic First Drive

Immagina di fare un viaggio di 6.000 km attraverso l'India, toccando 14 città in 17 giorni come test drive della nuova MINI. È proprio ciò che ha fatto MINI India. Partecipa ora all'incredibile tour del subcontinente indiano.

Rally Dakar 2015: Giusto il Tempo di Riprendere Fiato

13. gennaio 2015
015 Rally Dakar: Barely time to catch your breath

La metà dei 9000 km della Dakar 2015, che si svolge nel cuore del Sud America, sono dietro le spalle. Per i concorrenti, la ricompensa è un giorno di riposo. Ma si sbaglia di grosso chi crede di poter poltrire. Nel rally più duro del mondo, non c'è tempo per queste cose.

La MINI Toglie dai Guai in: “Cura Contro il Comune Pendolarismo”

23. gennaio 2015
MINI Saves the Day in: “Cure for the Common Commute”

Il traffico nuoce a molti, ma è sicuramente utile per produrre fantastici sogni ad occhi aperti. Anna Dulin, designer e MINI driver di recente data, proveniente da Houston, dà vita a una fantasia molto comune tra i pendolari. Guarda un po' qui.

Intervista con i creatori di una Supercar Virtuale: Presentazione della MINI Clubman Vision Gran Turismo

26. febbraio 2015
Q&A With Creators of a Virtual Supercar: Introducing the MINI Clubman Vision GT

I creatori della MINI Clubman Vision Gran Turismo condividono l'esperienza unica di collaborare in un mondo virtuale. Il fondatore di Gran Turismo Kazunori Yamauchi e il designer MINI Christopher Weil hanno una supercar virtuale che vogliono far gareggiare su un circuito reale.